Marco Piva firma la vetrina Bulgari Marco Piva firma la vetrina Bulgari

Marco Piva firma la vetrina Bulgari

28 Apr 2013

A Basilea al Salone Mondiale dell'Orologeria e della Gioielleria.

L'occasione è BASELWORLD, Il Salone Mondiale dell'Orologeria e della Gioielleria, dal 25 aprile al 2 maggio a Basilea (Svizzera), dove Marco Piva è stato chiamato ad interpretare la grande vetrina esterna dello stand, un tributo all'universo maschile e al patrimonio romano. Questa vetrina ha un'importanza cruciale, posizionandosi all'ingresso della Hall 1, è la prima che accoglie il visitatore al suo ingresso nel padiglione. Abbiamo immaginato di ripercorrere l'andamento dell'imponente facciata progettata dallo Studio Sclavi, un rimando al design iconico dello Snake di Bulgari e alla tecnica Tubogas della gioielleria, progettando delle colonne che seguono il movimento del corpo soprastante, armonizzandosi e fondendosi con esso. Il movimento delle colonne ricorda quello delle lancette dell'orologio, un riferimento al passare del tempo, che porta fino all'ingresso dello stand.

Le colonne, in marmo nero con striature rosso oro, fungono da vetrina per gli orologi e, allo stesso tempo, ricordano al visitatore le venature cromatiche di Octo, l'orologio della maison che va oltre le regole che dominano il mondo degli orologi da uomo, con una personalità forte e carismatica con un proprio carattere distintivo, così come è stata immaginata la vetrina. di luci a led, delle immagini legate agli elementi simbolo del brand. L'elemento tecnologico è stato fondamentale: le lastre in vetro rappresentano una nuova frontiera dell'Interior Made in Italy, che trova la sua sintesi riuscendo ad arredare gli spazi senza invaderli. Le immagini non sono infatti visibili quando le lastre decorative sono spente; compaiono solo al momento in cui i leds si accendono. Come se si potesse fermare il tempo, le immagini di questi orologi che appaiono dal nulla della materia evocano l'idea di una preziosità nascosta, di un mondo ancora tutto da scoprire...